Mercoledì, 21 Novembre 2012 17:45

Chi siamo

Legambiente è l'associazione ambientalista più diffusa in Italia: dalle Alpi a Lampedusa sono oltre 1.000 i circoli locali e 20 i comitati regionali che quotidianamente si occupano del proprio territorio portando avanti vertenze e attività di informazione e sensibilizzazione.

Legambiente Onlus è un' associazione senza fini di lucro sostenuta da liberi cittadini: sono oltre 115.000 tra soci e sostenitori. È riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente come associazione d'interesse ambientale, fa parte delBureau Européen de l'Environnement e della International Union for Conservation of Nature.

Nel panorama ambientalista italiano, Legambiente è una delle organizzazioni più conosciute per le campagne di informazione che conduce a livello nazionale: da Goletta Verde che dal 1986 fotografa ogni estate lo stato di salute del mare e delle coste italiane al Treno Verde che in oltre 10 anni ha misurato smog e rumore nei capoluoghi di provincia, da Salvalarte che testa i danni causati da incuria e inquinamento ai beni culturali aMal'Aria che ogni anno fa sventolare dai balconi di tutta Italia migliaia di lenzuola antismog. E ancoraPiccolaGrandeItalia, una campagna per la tutela e la valorizzazione dei piccoli comuni italiani alle campagne per la salvaguardia degli ecosistemi delle alpi, dei fiumi, dei boschi, di parchi e delle aree marine protette. ConCambio di Clima si pone invece l'attenzione 'locale e globale' sui preoccupanti cambiamenti climatici passando per il risparmio energetico e le fonti rinnovabili.

Non mancano di certo le iniziative di volontariato ambientale che coinvolgono centinaia di migliaia di persone:Puliamo il Mondo nelle città a settembre, Nontiscordardimé-Operazione Scuole Pulite e Cento Strade per Giocarecon ragazzi e bambini in primavera,Spiagge e Fondali Puliti a maggio senza contare le attività di educazione ambientale nelle scuole e migliaia di campi di lavoro durante tutto l'anno nei luoghi più belli della penisola. Attenzione viene riservata alla promozione della qualità e la sicurezza alimentare nel totale rispetto dell'ambiente e degli animali altre che allo sviluppo e al turismo sostenibile.

Legambiente è nota anche per l'incessante lotta contro l'abusivismo edilizio con risultati concreti come l'abbattimento di ecomostri come il Fuenti e le ville catanesi del Simeto, svolge attività di denuncia nei confronti di progetti e problemi che costituiscono una minaccia per l'ambiente e ha smascherato per prima le azioni criminali delle ecomafie (coniandone il termine) così contrastando tutte le forme di illegalità ambientale.

Promuove la pace, la solidarietà e la cooperazione allo sviluppo: ogni anno raccoglie fondi e medicinali da inviare nelle zone colpite dal disastro nucleare di Chernobyl e ospita in Italia migliaia di bambini bielorussi; è presente in molti Paesi - dall'Albania al Brasile - con progetti di tutela ambientale e sviluppo sostenibile. È attiva nella protezione civile: contribuisce ai primi soccorsi alle popolazioni colpite dalle calamità naturali e organizza periodicamente campagne di prevenzione e avvistamento antincendio boschivo.

Al fianco di queste attività, Legambiente pubblica dossier e rapporti sullo stato dell'ambiente in Italia, denunciandone le incompatibilità, facendo classifiche e suggerendo azioni concrete: da "Ambiente Italia", l'unico rapporto annuale sulla qualità ambientale del Belpaese al rapporto annuale sulle ecomafie, da Ecosistema Urbano a Mare Monstrum fino a Comuni Ricicloni. L'aggiornamento avviene anche quotidianamente grazie al  sito web  www.legambiente.it  e mensilmente con la rivista "La Nuova Ecologia" che viene inviata a tutti i soci.

Il  Circolo di Taranto

Il Circolo di Taranto si occupa di tutte le questioni ambientali e in particolare della tutela dell'ambiente, dei monumenti, delle bellezze artistiche. Spiagge Pulite, Festa del'albero, Puliamo il mondo sono le iniziative nazionali cui partecipiamo ogni anno. Con i rilievi della Goletta Verde monitoriamo lo stato del nostro mare, con Mal'Aria quello dell'aria che respiriamo. Ci battiamo da sempre, anche nelle aule dei Tribunali,  contro l'inquinamento provocato dall'Ilva, per la Bonifica del mar Piccolo, per la rinascita della Città Vecchia, per la tutela del verde urbano e contro le potature selvagge. Per diffondere la cultura dii una alimentazione sana e rispettosa del pianeta abbiamo promosso un Gruppo d'Acquisto solidale di cibi biologici, attivo ormai da oltre cinque anni, e Il Giardino del Bio, il mercatino di prodotti biologici e da agricoltura sostenibile.  Facciamo  inoltre campagne di sensibilizzazione nelle scuole e in generale tra i cittadini su tutte le tematiche legate a un uso sostenibile delle risorse del nostro pianeta. Dobbiamo affrontare quotidianamente i gravissimi problemi che attanagliano la nostra martoriata città, perciò chiunque vorrà sostenerci e dare una mano, troverà tanto da fare. E' possibile trovarci nella nostra sede di via Temenide 30/A il venerdì  dalle 18.30 alle 20.00 o contattarci scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Stralcio dello Statuto del Circolo di Taranto

art.  1 

 LEGAMBIENTE CIRCOLO di Taranto opera :

 (...) per una società basata su un equilibrato rapporto uomo-  natura;

 (...) per un modello di sviluppo non violento e fondato sull’uso appropriato delle risorse naturali ed umane, per la pace e la cooperazione fra i popoli; per la difesa dei consumatori e dell’ambiente;

 (...) per la tutela delle specie animali e vegetali, del patrimonio storico e culturale, del territorio e del paesaggio.

Art. 3

LEGAMBIENTE CIRCOLO di Taranto:

bullet

promuove la partecipazione dei cittadini alla difesa e alla definizione della propria qualità della vita,

bullet

favorendo una migliore organizzazione sociale e stili di vita e comportamenti responsabili e compatibili con le esigenze dell'ambiente;

bullet

 persegue la protezione della persona e dell’ambiente contro le scelte produttive e di consumo sbagliate perché inquinanti e nocive, perché provocano la distruzione di specie animali e vegetali, perché attentano al paesaggio ed al patrimonio storico e culturale, perché sono causa di dissesto territoriale;

bullet

promuove la sensibilizzazione della cittadinanza e degli enti pubblici e privati sui temi dello sviluppo sostenibile;

bullet

 è un’associazione pacifista e non violenta, si batte per la pace e la cooperazione fra tutti i popoli al di sopra delle frontiere e delle barriere di ogni tipo, per il disarmo totale nucleare e convenzionale nella prospettiva generale di opposizione integrale alla guerra e di realizzazione di una difesa alternativa e non violenta del territorio, promuovendo e sostenendo, in tale quadro di indirizzo programmatico, iniziative di dibattito e partecipazione tese a diffondere tutte le forme di obiezione di coscienza;

bullet

 si batte per un nuovo ordine economico internazionale e contro la fame nel mondo per aiuti concreti e per la soluzione dei problemi alimentari, tecnologici, sanitari, finanziari, culturali e dei paesi in via di sviluppo;

bullet

lotta contro ogni forma di sfruttamento, di ignoranza, di ingiustizia, di discriminazione e di emarginazione;

bullet

promuove la cultura della solidarietà e del rispetto dei diritti umani con azioni a favore dell’integrazione economica, sociale e culturale di immigrati, migranti e nomadi nel pieno rispetto della loro identità culturale, di iniziative volte a combattere ogni forma di razzismo, xenofobia e antisemitismo;

bullet

opera su temi della conoscenza, della ricerca, del rapporto tra scienza, cultura e lavoro per rompere le  forme di esclusione dalla conoscenza, promuovere la diffusione della cultura e formare una cultura scientifica di massa.

Altro in questa categoria: Diventa Socio »

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy