Martedì, 04 Aprile 2017 08:08

Lago di San Giuliano, Castello del Malconsiglio, Bosco Manferrara: ecco le mete dell'escursione di domenica 23 aprile

A solo un'ora da Taranto tesori d'arte, un lago, un bosco, un castello: è Miglionico, la prossima meta che Legambiente Taranto propone per una domenica outdoor.

Appena arrivati al Lago di San Giuliano visiteremo il Centro Recupero Animali Selvatici. 
L'attività del Centro Recupero Animali Selvatici nasce a seguito della realizzazione di un Progetto LIFE Natura denominato "Rapaci Lucani", finalizzato all'attuazione di molteplici iniziative per la tutela, divulgazione e conservazione di alcune tra le più minacciate specie di rapaci in Basilicata. La sede del Centro si trova nella Riserva Naturale Orientata Regionale di San Giuliano, riconosciuta anche come Sito di Importanza Comunitario (SIC) , Zona di Protezione Speciale (ZPS) e Zona Umida Ramsar di Interesse Internazionale. Attualmente il Centro ospita diverse specie di rapaci e di altri animali selvatici bisognosi di cure.

La mattinata proseguirà con una passeggiata che ci porterà alla Madonna della Porticella nel Bosco Manferrara.
Il bosco
si estende per 500 ettari in territorio di Miglionico e Pomarico, ospita numerose specie vegetali tipiche della macchia mediterranea che vanno dal lentisco al pungitopo e alla rosa canina fino al pino d'Aleppo e piante quercine, in particolare il cerro. Nel fitto sottobosco trovano riparo anche molti animali selvatici tipici della macchia mediterranea come volpi, istrici, tassi, martore, non mancano i cinghiali e molte specie di uccelli.
La passeggiata inizia nei pressi della Fonte Lascarda in territorio di Miglionico e si addentra nel bosco della Manferrara sul crinale che si affaccia sulla valle del Basento fino a raggiungere la quercia monumentale e la chiesa della Porticella. Per un breve tratto ci faranno compagnia delle piante di rosmarino poi si alterneranno il pungitopo, il lentisco, il cisto di Montpellier, lo zafferano di Thomas, bocca di lupo.... Il percorso, ad anello, di circa sei chilometri e mezzo, non presenta particolari difficoltà (classificazione T, turistica); sono comunque necessarie scarpe basse e comode ed è consigliabile che ognuno porti con se una piccola scorta d'acqua

A fine passegiata, alle ore 14.00 circa, pranzo vegetariano , a cura dell'Associazione AgricoLaLeggera, che prevede: Insalata mista di stagione con verdure crude e a vapore, per primi Tagliatelle di farro con crema di zucca e carciofi e Zuppa di legumi e verdure di stagione, seguiti da alcune portate di Verdure di stagione in base alla disponibilità e da un Tagliere di formaggi misti,  per dessert Crostata di fiori primaverili. Tutti i prodotti utilizzati sono locali e biologici.  

Nel pomeriggio, intorno alle 17.00, visita guidata, a cura della Pro Loco, al  Castello del Malconsiglio di Miglionico, al Borgo Medievale e alla chiesa Madre con il Polittico di Cima da Conegliano.  
Ecco, in breve, qualche informazione:  
Il Castello del Malconsiglio: costruito su un colle della città a partire dall VIII - IX secolo , in una posizione strategica, noto per aver ospitato nel 1485 la Congiura dei Baroni, ebbe due successivi ampliamenti, il primo nel 1110 ed il secondo nel 1400. Ha la forma di un parallelogramma, fiancheggiato da sette torrioni, alcuni quadrati (i più antichi), due bitorri e altre circolari, poste ai vertici della costruzione.
Il Polittico di Giovan Battista Cima da Conegliano (1499): l'opera, di grande importanza per il patrimonio artistico della nostra regione, arrivò a Miglionico, così come ricorda una tradizione locale, perché acquistato da Don Marcantonio Mazzone, arciprete del paese, nel 1598. Custodito all'interno della Basilica di Santa Maria Maggiore, in una cappella protetta e condizionata, il Polittico di Cima da Conegliano troneggia imponente.
La Basilica Pontificia Santa Maria Maggiore: le prime notizie storiche su questo luogo sacro risalgono al Quinto secolo avanti Cristo. Basiica Pontificia dal 1051, fu Cattedrale dal 900 alla prima metà del 1500, periodo in cui fu costruito il campanile sotto al quale si trova una ricca e solida cripta normanna con eleganti arcate in pietra e distinti sedili murali perimetrali. Oltre al Polittico di Cima, il tempio miglionichese custodisce opere del Tintoretto (Madonna assunta in cielo) e del Guercino (Madonna al tempio con Santi), un Crocifisso del 1529 realizzato dal Padre francescano Umile da Pietralia

Per partecipare all'escursione
L'escursione è pensata per un numero limitato di partecipanti: le adesioni saranno accolte fino a esaurimento posti in base alla data di prenotazione. Per aderire  bisogna  inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , indicando anche  un recapito telefonico in modo da poter essere ricontattati  nella giornata del 19 per ricevere la conferma di partecipazione e per concordare il versamento del contributo di partecipazione,  oltre che in caso di comunicazioni urgenti. Non saranno accettate mail di adesione pervenute dopo il 19 aprile.  

Contributi di partecipazione:
La quota di partecipazione è comprensiva dei biglietti d'ingresso sia al Centro Recupero Animali Selvatici che al Castello del Malconsiglio, della visita guidata nella Basilica di Santa Maria Maggiore e nel  Borgo medievale di Miglionico, del pranzo a cura dell'associazione AgricoLa Leggera e ... di un piccolo contributo all'associazione .
Quota di euro 29 per i soci Legambiente e per tutti i ragazzi/e fino a 18 anni di età
Quota di euro 34 per chi non è iscritto all'associazione
Coloro che non desiderassero partecipare al pranzo devono specificarlo al momento della prenotazione e sottrarre dal contributo di partecipazione la somma di euro 19.

Come sempre utilizzeremo "mezzi propri" mettendoci d'accordo per utilizzare il minor numero possibile di auto e dividendo le spese di trasporto tra tutti gli occupanti di ogni macchina. Chi non ha la disponibilità dell'auto avvisi al momento della prenotazione in modo da poterci organizzare.

Programma
Raduno alle ore 8.15 alla Discesa Vasto, con partenza entro le 8.25.
Arrivo alla diga del Lago di San Giuliano alle ore 9.30 circa.
Visita del Centro Recupero Animali Selvatici. A seguire passeggiata nel Bosco Manferrara
Pausa pranzo alle ore 14.00 circa
Dalle ore 17.00 visita guidata del Castello del Malconsiglio, del Borgo medievale e della Basilica
Rientro a Taranto previsto per le 20 circa

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy