Domenica, 22 Ottobre 2017 08:38

Una domenica tra affreschi preziosi, giardini segreti, colori e profumi: è il 12 novembre il nostro prossimo appuntamento … con la bellezza

Il laghetto con papiri e ninfee, il giardino roccioso dove è stato ricreato il paesaggio dei paesi sudamericani, il bosco di querce secolari, il giardino all'italiana con le sue geometrie di bosso e pittosforo, il giardino dei semplici con le sue piante aromatiche , il giardino dei profumi, il borgo antico risalente alla seconda metà del settecento, il giardino mediterraneo, la serra monumentale di mille metri quadrati con oltre duemila esemplari di piante grasse provenienti da tutto il mondo, il giardino segreto che custodisce in una vecchia cava tufacea le piante più rare e racchiude la "vecchia fattoria" con i suoi animali da cortile e ornamentali.
È "La Cutura", il giardino botanico più grande del Salento: una tenuta di campagna costruita nello stile rurale di fine ottocento che si estende per 35 ettari ed ospita una ricchissima raccolta di piante rare, grasse e tropicali. Un trionfo di profumi e colori, un racconto affascinante e emozionante sulla biodiversità che potremo vivere e ascoltare la mattina di domenica 12 novembre con una visita guidata che sarà anche un'occasione di conoscenza sulla provenienza, la storia, le leggende delle tante piante che compongono il giardino.

Ci sposteremo poi in agriturismo nei pressi di Galatina per una pausa conviviale.

Il pomeriggio sarà dedicato alla visita guidata alla basilica di Santa Caterina d'Alessandria a Galatina: uno dei più importanti monumenti dell'arte romanica e gotica nella nostra regione, cui un prezioso intervento di restauro ha restituito pieno splendore e di cui ammireremo in maniera particolare il maestoso interno caratterizzato dall'imponente e ricchissima decorazione pittorica, senza eguali in Puglia, che si estende lungo le pareti, nei sottarchi, sulle volte ... dappertutto.
I preziosi affreschi, divisi in 150 scene, sono stati eseguiti nella prima metà del XV secolo. Ammireremo il ciclo dell'Apocalisse, il ciclo della Chiesa, il ciclo della Genesi - di ispirazione giottesca - la Vita di Cristo, la Vita della Vergine e - nel presbiterio - gli splendidi episodi della Vita di S. Caterina. Oltre ad essi meriteranno sicuramente attenzione i capitelli figurati delle colonne, i monumenti funebri di Raimondello Orsini-Del Balzo e del figlio Giovanni Antonio, il chiostro e il museo della Basilica posto all'interno del refettorio.

Programma
Raduno alle ore 9.00 in via Venezia alle spalle del Palamazzola, con partenza entro le 9.15
Visita del Giardino Botanico "La Cutura" a Giuggianello a partire dalle ore 11
Pausa pranzo in agriturismo a Galatina dalle ore 13.30 alle ore 15.45
Visita della basilica di Santa Caterina d'Alessandria a Galatina a partire dalle ore 16
Rientro a Taranto previsto per le 19 / 20 .

Adesioni
Dovendo comunicare con anticipo quanti parteciperanno al pranzo in agriturismo invitiamo chi voglia unirsia a chi ha già dato  la propria adesione  a comunicarlo entro la sera di venerdì 3 novembre scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando anche, se non si è già soci Legambiente, un recapito telefonico. L'escursione è programmata per un numero limitato di partecipanti: verificate le disponibilità si viene ricontattati nei giorni successivi per la conferma e per  concordare le modalità di versamento del contributo di partecipazione (la quota relativa al pranzo andrà  comunque versata dovendo dare un anticipo all'agriturismo ) .
Chi preferisce provvedere autonomamente al pranzo - o andare via a fine mattinata - lo specifichi nella mail.

Come sempre utilizzeremo "mezzi propri" mettendoci d'accordo per utilizzare il minor numero possibile di auto e dividendo le spese di trasporto tra tutti gli occupanti di ogni macchina. Chi non ha la disponibilità dell'auto avvisi al momento della prenotazione in modo da poter verificare per tempo la possibilità di essere ospitati da altri partecipanti all'escursione.

Contributo di partecipazione:
E' previsto un contributo di partecipazione comprensivo di
· biglietto d'ingresso e visita guidata del Giardino botanico La Cutura
· visita guidata della Basilica di Santa Caterina a Galatina e biglietto d'ingresso al Museo annesso
· pranzo in agriturismo con il menu fisso indicato nel programma
· un piccolo contributo all'associazione
Contributo di euro 40 per i soci Legambiente (sarà possibile iscriversi anche domenica mattina ) e per tutti i ragazzi/ragazze che abbiano meno di 18 anni
Contributo di euro 45 per chi non è iscritto all'associazione.
*** Coloro che preferissero essere autonomi durante la pausa pranzo devono specificarlo al momento dell'adesione e sottrarre dal contributo di partecipazione la somma di euro 25

Pausa conviviale
In agriturismo troveremo ad aspettarci ... l'antipasto della casa, un primo di maccheroni d'orzo al pomodoro con (o senza, a scelta) ricotta forte cui seguirà, a centro tavola, una grigliata di carne (o un hamburger vegetariano per coloro che non gradiscono la carne: specificatelo al momento della prenotazione!) con insalata e patatine. Per finire saranno dolce della casa e caffè ad accompagnare .... le nostre chiacchiere in allegria.

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy