Martedì, 28 Novembre 2017 22:05

A dicembre il Giardino del Bio raddoppia: domenica 3 e domenica 17 due occasioni per fare il pieno di cibi bio

A dicembre sono due gli appuntamenti con il Giardino del Bio, il mercatino di prodotti biologici  promosso da LegambienteTaranto e che si svolge in via Mignogna, tra piazza Immacolata  corso Umberto.
Il primo è domenica 3 dicembre,  il secondo è domenica 17 dicembre, per fare il pieno di prodotti biologici  e non far mancare, sulla tavola delle feste, quei prodotti sani, gustosi, senza OGM cui, una volta provati,...è difficile rinunciare....

Scegliere biologico è uno stile di vita che Legambiente vuole sviluppare per favorire il consumo di prodotti sicuri, di qualità, locali e sostenibili. Consumare prodotti di agricoltura biologica vuol dire infatti acquistare prodotti per i quali non sono stati utilizzati concimi o trattamenti chimici nocivi. Lo stesso dicasi per quanto attiene all'allevamento di animali. Il consumo di prodotti di stagione di aziende locali riduce le emissioni di CO2. L'agricoltura biologica può dare perciò un contributo fondamentale alla tutela dell'ambiente, delle biodiversità ed al contrasto dei cambiamenti climatici.

Il 3 e il 17 dicembre con Legambiente ci saranno molti dei produttori del Gruppo d'Acquisto Solidale attivo presso l'associazione: saranno loro, come sempre, a raccontare  le ragioni di una scelta non solo di consumo, ma di vita. Sarà - ancora una volta - l'occasione non solo per "fare la spesa" ma per conoscere la storia dei cibi che mangiamo, parlare con chi li produce, conoscere le persone che ne hanno cura.

Domenica 3 e domenica 17 dicembre,  dalle ore 9  alle ore 14, al Giardino del Bio in via Mignogna  troverete ad attendervi ... verdura, frutta, farine, latticini, formaggi, vino, olio, pasta, legumi, pane, sottolii, e... tanto altro ancora. Con Legambiente ci saranno:

Giuseppe Bonora, dell'omonima azienda agricola di Castellaneta
Chiara Soluna e Vito Castoro, dell'AgricoLa Leggera di Miglionico
Pasquale Germano, dell'omonima azienda agricola di Rotondella
Maria Stellato, titolare di azienda agro-zootecnica casearia di Chiaromonte
Paolo Casulli, del 'azienda casearia Nuovo Muretto di Putignano
Antonio Bernardi, dell'azienda agricola Clarabella, di Castellaneta Marina
Maria Cristina Maragno, dell'Uovo di Dulcinea di Montescaglioso
Nicola Ierinò, dell'omonima azienda agricola di San Mauro Forte
Maria Castoro, della Masseria La Fiorita di Matera
Francesco Colafemmina, dell'apicoltura La Pecheronza di Acquaviva delle Fonti
Patrizia Mauro dell'azienda agricola L'ape e la coccinella di Fasano













i

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy