L'Industria

L'Industria

Legambiente Taranto ha presentato nella serata del 4 settembre le proprie Osservazioni alla proposta di Piano ambientale per l'Ilva di Taranto depositata da AM InvestCo Italy srl, trasmettendone copia ai rappresentanti istituzionali del Comune di Taranto e della Regione Puglia.Il complesso delle Osservazioni, di cui nei giorni scorsi sono stati anticipati alcuni contenuti, costituisce un documento articolato, che sarà illustrato in Conferenza stampa venerdì 8 settembre. Al suo interno, accanto a indicazioni di carattere più generale, trovano spazio precise notazioni e richieste suddivise per argomenti e relative a Innovazione di…
Demolire le cokerie fermate, mantenere una sola linea di sinterizzazione, coprire tutti i Parchi Ilva. Per ridurre davvero i rischi sanitari  presenteremo queste richieste nelle nostre Osservazioni alla proposta di Piano ambientale per l'Ilva di Taranto, depositata da AM InvestCo Italy srl, di cui stiamo proseguendo l'esame e che ci riserva altre nuove sorprese, sempre negative, dopo quella da noi già denunciata dei tempi "biblici" di attuazione che chiederemo vengano ricondotti a quelli previsti dal Piano  approvato nel marzo 2014.Cominciamo dai Parchi. Per Parco OMO, Parchi AGL Nord e Sud, Parco Loppa,…
Abbiamo cominciato l'esame della domanda di autorizzazione dei nuovi interventi e di modifica del Piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria per l'Ilva di Taranto presentato da AM InvestCo Italy srl, cui presenteremo – nonostante gli strettissimi tempi previsti per la consultazione del pubblico, assolutamente insufficienti in rapporto alla mole della documentazione da visionare – le nostre Osservazioni.Il primo elemento che abbiamo esaminato è costituito dai tempi di attuazione e sin da ora vogliamo denunciare che le proposte presentate si caratterizzano per una generalizzata e massiccia…
Martedì, 18 Luglio 2017 20:40

Ilva & Eni: noi non stiamo sereni

Legambiente Taranto ha incontrato nella tarda serata di oggi gli europarlamentari della Commissione Ue Petizioni in visita agli stabilimenti dell'Ilva e dell'Eni. All'incontro hanno preso parte per l'associazione la Presidente, Lunetta Franco, e Leo Corvace." La procedura di cessione dell'Ilva è stata caratterizzata dalla assoluta mancanza di trasparenza: non è ancora noto il Piano Ambientale, non è noto il Piano Industriale, gli interventi più importanti previsti dall'AIA risultano essere ulteriormente dilazionati sino al termine intollerabile del 2023 e senza alcun cronoprogramma che ne scandisca le fasi di realizzazione" ha dichiarato…
Lo diciamo forte e chiaro: così non va.  Nessuna priorità per salute e ambiente. Privilegiati i creditori, pagano i lavoratori dello stabilimento e i cittadini di Taranto"Evidentemente non interessa a nessuno la polvere che ricopre i balconi, imbratta i palazzi e annerisce i polmoni dei cittadini di Taranto" è l'amara considerazione di Lunetta Franco, presidente di Legambiente Taranto " Non interessa a nessuno il rumore provocato dai fog cannon che - specie d'estate - rende difficile e a volte impossibile il sonno per chi abita a ridosso del siderurgico. Non interessano a…
Domenica, 28 Maggio 2017 23:04

Ilva: una procedura di vendita opaca.

Opaca. Non troviamo altri aggettivi per definire la procedura che porterà alla vendita dell'Ilva e determinerà il futuro dello stabilimento siderurgico di Taranto. Non c'è trasparenza: la sola cosa che ad oggi si conosce con certezza è che i Commissari straordinari dell'Ilva hanno formulato la proposta di aggiudicazione in favore di Am Investco Italy e che ad essa faranno seguito il parere del Comitato di Sorveglianza e la valutazione finale di competenza del Ministro dello Sviluppo Economico."Non si conoscono i Piani Ambientali presentati dalle due cordate interessate all'acquisto: non si conoscono,…

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy