Sabato, 17 Marzo 2012 10:46

Elezioni amministrative 2012: Legambiente a Taranto non candida o sostiene alcun candidato.

La campagna elettorale per le elezioni amministrative che si terranno a Taranto a

maggio prossimo vede la partecipazione di molti candidati sindaci - e dunque di un

numero ancora maggiore di liste a loro collegate - alcuni dei quali sostenuti da una

parte del movimento ambientalista tarantino.

Al fine di non generare confusione tra i cittadini elettori e di rettificare le notizie che

sono state diffuse da organi d’informazione locali e non, consideriamo opportuno fare

alcune precisazioni.

Tra i candidati alla poltrona di sindaco nessuno ha mai ricoperto incarichi

all’interno di Legambiente né a livello locale, né a livello nazionale e nessuno di

essi è appoggiato dalla nostra associazione.

Lo stesso dicasi per i candidati al consiglio comunale. Gli iscritti al Circolo

Legambiente di Taranto hanno simpatie politiche diverse: in passato è capitato che

alcuni di essi fossero candidati in liste a sostegno di differenti schieramenti.

Legambiente è un’associazione ambientalista indipendente

, che agisce

politicamente al di fuori dei partiti, proponendo sempre la propria azione - critica

quando è necessario - tramite proposte e progetti.

Tratto distintivo dell’associazione è

stato fin dall'inizio l’ambientalismo scientifico

- ovvero la scelta di fondare ogni posizione, ogni progetto in difesa dell’ambiente su

una solida base di dati scientifici - uno strumento con cui è possibile indicare percorsi

alternativi concreti e praticabili.

L’associazione coinvolge molti cittadini ai quali non è richiesto di schierarsi con

alcuna parte politica. Altra cosa è che ognuno dei nostri soci, individualmente, per la

sensibilità che ha portato loro a iscriversi a Legambiente e segnatamente al Circolo di

Taranto, e quindi per l’attenzione che hanno per i temi ambientali e per uno sviluppo

sostenibile, deciderà chi votare tra i candidati con la consapevolezza dell’importanza

di scegliere amministratori all’altezza del ruolo che andranno a ricoprire e del

compito difficile a cui sono attesi.

Come in ogni elezione Legambiente valuterà nel merito i programmi

di tutti i

candidati auspicando che in questa tornata elettorale ci sia un vero confronto di idee

non solo sulle questioni industriali (sulle quali il rigore delle nostre posizioni è

noto), ma anche sui temi dell’urbanistica, (meno cemento, più riqualificazione e più

verde nel futuro di questa città), della mobilità (ampliamento delle aree pedonali,

creazione di ztl, piste ciclabili vere e in rete, mezzi pubblici efficienti e collegati a

parcheggi di scambio), del verde urbano (incremento del patrimonio verde della

città e sua corretta gestione e manutenzione), dei rifiuti (riduzione dei rifiuti, raccolta

differenziata).

Saranno questi e altri - tutti collegati a un’idea di città che faccia una virata

radicale verso la sostenibilità ambientale - i temi sui quali valuteremo i programmi

dei candidati e, soprattutto, misureremo l’azione del prossimo sindaco di Taranto

 

17 marzo  2012

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy