Mercoledì, 15 Maggio 2019 23:18

Comuni fuori dal comune, venerdì 17 maggio dalle 15 alle 17.30 a Palazzo di Città

Venerdì 17 maggio, dalle ore 15.00  alle  17.30 nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città, nell'ambito della Biennale della Prossimità, si svolgerà  l'incontro Comuni fuori dal Comune,  animato dal Comune di Campi Bisenzio e da Legambiente. In modalità "co-working temporaneo e pubblico" tra amministratori, attori che contribuiscono all'innovazione civica, cittadini nuovi protagonisti di relazioni pubbliche per raccontarsi, confrontarsi e rigenerarsi con storie e prassi di prossimità civica. Partendo dall'esperienza del primo distretto in Italia dell'economia civile a Campi Bisenzio nella città metropolitana di Firenze, passando dalle reti nate in alcuni contesti italiani arrivando a tenaci e sfidanti storie di rinnovamento pubblico "comuni fuori dal comune" indaga e si confronta sulla centralità della prossimità co-promossa dai cittadini per la vera innovazione pubblica.

Gli obiettivi, oltre all'utilità e il piacere di incrociare storie e esperienze diverse, sono quelli di:
1- creare un momento di evidenziazione del valore delle varie possibilità di prossimità che si possono rigenerare in altri contesti;
2- alimentare un "catalogo" di possibili cose da fare dentro e fuori dalle Amministrazioni locali;
3- far emergere elementi di miglioramento che con la prossimità si generano rispetto alla coesione e al benessere dei nostri luoghi di vita;
4- lanciare anche in Puglia e in particolare a Taranto un possibile percorso verso il Distretto dell'economia civile.

All'incontro partecipa Enrico Fontana, Responsabile nazionale Economia civile, segreteria nazionale di Legambiente. Nato a Roma nel 1958, è giornalista professionista dal 1988. Ha lavorato, nei primi anni Novanta, nei quotidiani Paese Sera e La Stampa e nel settimanale L'Espresso. E' stato direttore del mensile di Legambiente La Nuova Ecologia, condirettore del quotidiano Terra, direttore del quotidiano on line paesesera.it e del mensile Nuovo Paese Sera. Dal 1994 al 2005 ha fatto parte della segreteria nazionale di Legambiente, come responsabile dell'Osservatorio nazionale Ambiente e Legalità, curando la redazione annuale del Rapporto Ecomafia. Dal 2000 al 2005 è stato vicepresidente dell'associazione Libera, con l'incarico di coordinare il lavoro sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie e il progetto Libera Terra. Dopo un'esperienza come consigliere regionale del Lazio, dal 2006 al 2010, è tornato a dedicarsi al lavoro di giornalista e all'impegno associativo. Dal 2011 al maggio 2015 è stato presidente del Consorzio Libera Terra Mediterraneo, che raccoglie cooperative sociali impegnate nella gestione di terreni e beni confiscati alle mafie e da ottobre 2013 a giugno 2015 è stato coordinatore nazionale di Libera. E' stato autore di diverse pubblicazioni tra cui "Ecomafia. I predoni dell'Ambiente", scritto con Antonio Cianciullo (Editori Riuniti, 1995) e "Dark economy, la mafia dei veleni", sempre con Antonio Cianciullo (Einaudi, 2012).

Al link il modulo per partecipare all'incontro:
https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=DQSIkWdsW0yxEjajBLZtrQAAAAAAAAAAAAMAAMHzCAtUMVYyVDI2WkI5TFdNQUg2VEkyUEswUFpHNC4u&fbclid=IwAR0o_Zl40bXH2Pr7o8VRR49iWR7S_dh4iXE2WzKOAs798nP9pQbGsOrtdc4

Altro in questa categoria: « Il Dossier Taranto di Legambiente

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy