Il Territorio e il Mare

Il Territorio e il Mare

Legambiente propone al Governo alcune azioni concrete per fermare le estrazioni di petrolio e chiede ai parlamentari pugliesi e alla Regione di sostenerle.Il Mar Ionio, ma anche l'Adriatico centro meridionale e il canale di Sicilia nel mirino delle compagnie petrolifere: sono 96 le richieste di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in attesa di via libera.«Di fronte al rischio di nuove trivellazioni ci aspettiamo risposte concrete, quali lo stop immediato a nuove estrazioni di idrocarburi in mare e a terra, a partire dalle 96 richieste di prospezione, ricerca e coltivazione…
Martedì, 04 Settembre 2018 17:12

Giù le mani da costa e pineta a Torre Blandamura

Siamo assolutamente contrari al progetto di costruzione di un porticciolo turistico nell'area della pineta di Torre Blandamura, a San Francesco degli Aranci, lungo la litoranea tra Taranto e Marina di Leporano. Lo eravamo già diciotto anni fa, nel lontano anno 2000, quando denunciammo alla magistratura l'abbattimento di decine di alberi e lo sradicamento di parte della macchia mediterranea. Lo eravamo nel 2005 quando la regione impose un altro stop al progetto. Lo eravamo nel 2012 quando un incendio doloso colpì la pineta. Lo eravamo nel 2015 quando il Corpo forestale…
Le spiagge sono di tutti!Una distesa interminabile di stabilimenti balneari occupa oltre il 60% delle spiagge italiane. Arenili di "Serie B" per chi cerca una spiaggia libera, gratuita, accessibile. Dossier Legambiente scarivabile dagli Allegati.In Italia nonostante gli ottomila chilometri di costa tra la Penisola, le due isole maggiori e le oltre 800 isole minori, ogni estate trovare una spiaggia libera è davvero un'impresa. E le poche che ci sono, sono ubicate in porzioni di costa di "Serie B", vicino alle foci di fiumi, fossi o fognature e quindi dove la…
In provincia di Taranto cinque i punti monitorati dai tecnici di Goletta Verde: due sono risultati inquinati, di cui uno fortemente inquinato, rispettivamente a Manduria, San Pietro in Bevagna, alla foce del fiume Chidro, e a Lizzano, Marina di Lizzano, alla foce del fiume Ostone. Entro i limiti i valori riscontrati a Castellaneta Marina, spiaggia libera Borgo Pineto, Pulsano, Baia Capparone, spiaggia libera scogliera, e a Maruggio, Campomarino di Maruggio, spiaggia della Commenda.Su www.legambiente.it/golettaverde sezione Analisi è possibile visualizzare la mappa interattiva del monitoraggio, con le foto dei punti di…
Giovedì, 26 Luglio 2018 17:02

Legambiente: No oil, Stop trivelle

Le fonti fossili sono la principale causa del riscaldamento globale, dei cambiamenti climatici e dell'inquinamento dei nostri territori. Ricevono finanziamenti dallo Stato, rappresentando il modello di business che guida molte aziende nei propri investimenti. L'utilizzo di fonti da energia rinnovabile, di contro, procede a piccoli passi, coprendo il 17,4% dei consumi totali nazionali e il 32% di quelli elettrici. Una crescita poco significativa, che non si conforma agli obiettivi climatici e di decarbonizzazione al 2050.Per dire "basta" alle estrazioni e ai continui finanziamenti che vengono erogati alle infrastrutture, alla ricerca…
Il 4 luglio di quest'anno, dopo 2000 giorni dalla nomina del primo ''Commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto'' e a 4 anni da quella dell'attuale Commissario, la dottoressa Vera Corbelli, la bonifica del mar Piccolo finalmente entrerà in una fase più concreta con l'inizio di un processo che speriamo possa portare, nel tempo, al completo risanamento ambientale di un'area di grande valore ambientale, paesaggistico ed economico.Sarà infatti alle ore 14 del 4 luglio che si terrà la prima seduta pubblica del Seggio di…
Pagina 1 di 12

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy