Sabato, 29 Febbraio 2020 15:26

Legambiente per il Parco Naturale Regionale "Mar Piccolo"

Legambiente Puglia  ha presentato le proprie Osservazioni nel procedimento per la istituzione del Parco  Naturale Regionale "Mar Piccolo"  in vista della Conferenza dei Servizi dell'11 marzo.

Legambiente ritiene che l'istituzione del Parco Naturale Regionale "Mar Piccolo" possa costituire un importante strumento sia ai fini del miglioramento delle condizioni ambientali che per favorire uno sviluppo sostenibile del territorio, e in particolare le attività della mitilicultura e dell'agricoltura, promuovendo un utilizzo consapevole delle risorse mare e terra.

Nel documento l'associazione Invita a valutare con attenzione l'ipotesi di limitare la perimetrazione, nella fase istitutiva, alle aree di pertinenza di un solo ente territoriale, nello specifico il Comune di Taranto cui sono riconducibili la quasi totalità delle aree in esame, in modo da rendere il più possibile rapido e snello il processo di avvio. Una volta avviata concretamente l'esperienza del Parco altre aree potrebbero aggiungersi d'intesa con i Comuni interessati. A scopo esemplificativo  alle Osservazioni è stata allegata  la proposta di perimetrazione, inclusiva dell'invaso Pappadai, prodotta nei mesi scorsi dal dott. Vito Crisanti, naturalisa e dottore forestale.

Legambiente auspiica che la fase di confronto "ravvicinato" avviata con la Conferenza dei Servizi possa produrre una sintesi in cui trovino soluzione le problematiche di merito segnalate da diversi soggetti in modo da pervenire alla più ampia unità di intenti, necessaria ad avviare nel migliore dei modi l'esperienza del Parco.

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy