Venerdì, 03 Aprile 2015 13:38

Sabato 18 aprile “Il Giardino del Bio”. Appuntamento in Piazza Immacolata dalle 10 alle 20 con il biologico a “denominazione d’origine raccontata”.

Ad aprile  l'appuntamento con  Il Giardino del Bio, il mercatino di prodotti biologici organizzato da Legambiente Taranto, è fissato per sabato 18 aprile, in Piazza Immacolata, dalle ore 10 alle ore 20.

Anche questa volta sarà un'occasione, non solo per "fare la spesa" acquistando prodotti biologici, sani, gustosi, senza OGM, ma anche per incontrare e parlare con chi li produce, conoscere la storia di cibi a "denominazione d'origine raccontata" e delle persone che ne hanno cura.

In piazza con Legambiente anche questa volta ci saranno molti dei produttori del Gruppo d'Acquisto Solidale attivo presso l'associazione: saranno loro a raccontare e a "far toccare con mano" le ragioni di una scelta non solo di consumo, ma di vita.

Noi saremo insieme a loro perchè pensiamo che migliorare le nostre diete alimentari e raddoppiare nei prossimi cinque anni, estendendole dal dieci al venti per cento, le superfici italiane coltivate a biologico, l'unica agricoltura che può assicurarci cibo sano, libero da ogm e pesticidi, e al tempo stesso aiutarci a contrastare i cambiamenti climatici e le altre gravi emergenze ambientali del Pianeta sia un obiettivo  alla portata dell'Italia, nei cui territori esistono già tantissime esperienze virtuose.
Per questo Legambiente ha chiesto al ministro dell'Agricoltura Martina e al Governo di sostenere queste realtà con una serie di azioni concrete: fondi per la ricerca e sperimentazione di metodi di agricoltura biologica, formazione e istituzione in ogni regione italiana di liste di esperti in agricoltura biologica per l'assistenza tecnica alle imprese, promozione di almeno un biodistretto per regione in alleanza tra agricoltura, filiere agroalimentari e ricerca scientifica, agricoltura biologica nei Parchi.

Il giorno dopo, domenica 19, la campagna raccontata dai produttori di prodotti biologici sarà il "filo rosso" dell'escursione proposta dall'associazione. Un tour tra Puglia e Basilicata all'insegna del bio tra paesaggi rurali tipicamente mediterranei, agrumeti, frutteti, oliveti, pascoli.

L'Expo sarà un'occasione irripetibile per parlare al mondo di questi modelli di agricoltura sostenibile, della salute dei cittadini e non può essere prigioniero degli interessi delle multinazionali del cibo globalizzato e degli ogm. Esiste invece un'agricoltura che è attenta alla complessità e specificità locale degli ecosistemi ed è praticata già da molti agricoltori. Parliamo purtroppo ancora di una visione non acquisita e consolidata, perché privilegi, lobby e approcci corporativi fanno da freno al processo di modernizzazione. Come ad esempio sta accadendo in questi mesi con il TTIP (Partenariato Transatlantico su Commercio e Investimenti) che mette sotto attacco gli stessi standard su sicurezza dei cibi, dell'ambiente, del lavoro e della chimica; per non parlare dell'eccessivo consumo di suolo accompagnato da una cementificazione selvaggia. Sono resistenze che stanno penalizzando quanto di positivo si comincia a vedere nei territori a vantaggio della rinata dimensione della ruralità.

Questo sabato i cittadini scenderanno nelle piazze di tutta Europa per far sentire la propria voce contro il TTIP, in una mobilitazione globale di oltre 500 eventi. Noi ci saremo con Il Giardino del Bio: la vera sfida da cogliere, per noi, è  quella di valorizzare le economie locali e le agricolture di qualità dei territori.

Sabato 18  vi aspettano:
Apicoltura salentina di Romano Giuseppe di Copertino
Azienda Agricola Clarabella di Antonio Bernardi di Castellaneta Marina
Azienda Agricola Germano Pasquale di Rotondella
Azienda Agro-Zootecnica Casearia di Stellato Maria di Chiaromonte
Azienda Agricola Del Giudice Nicola di Ginosa
Azienda Agricola Nunzio Fornari di Castellaneta Marina
Azienda Agricola Netti Nicola di Palagianelloi
Le Cestarelle di Marco Capano e Marianna De Benedetto di Taranto


Non mancate!

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy