Rifiuti

Rifiuti

Ci mancava il mercato ittico ai Tamburi per rendere ancora più difficile la vita nel quartiere che “ospita” l’Ilva e le sue emissioni inquinanti. Non bastavano le puzze provenienti dalla raffineria ENI e dagli altri stabilimenti industriali ad ammorbare l’aria dei Tamburi; ad esse si è aggiunta una nuova puzza: quella del pesce che marcisce nei cassonetti o nei pressi dei cassonetti collocati nell’area del mercato ittico galleggiante che evidentemente non vengono puliti a sufficienza. Un “bouquet” di essenze profumate da suggerire a qualche azienda di profumi che voglia lanciare…
Pagina 10 di 10

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy | Cookie Policy